COMUNICATO per ORDINANZA del SINCACO di ROMA CAPITALE di DIVIETO di UTILIZZO ACQUA PROVENIENTE DAGLI ACQUEDOTTI RURALI ARSIAL

Il 19 marzo 2014 si è tenuto presso la Regione Lazio un incontro di tutti i soggetti interessati dall'Ordinanza del Sindaco di Roma Capitale n. 36/2014 relativa al "divieto di utilizzo per il consumo umano dell'acqua proveniente dagli acquedotti rurali ARSIAL".

È stato stabilito che:

  • - ogni comunicazione inerente l'utilizzo dell'acqua di tale provenienza, il ripristino delle forniture e le relative scadenze saranno di esclusiva competenza ACEA;
  • - il coordinamento delle AASSLL interessate (ASL Roma D per il Comune di Fiumicino e ASL Roma E per il Comune di Roma) in tale materia è attribuito alla ASL Roma C - Servizio PAAP (Progetti Abitabilità Acque Potabili) che svolge in via esclusiva le attività di controllo ed autorizzazione all'utilizzo delle acque;
  • - dopo l'incontro che si terrà la prossima settimana presso la ASL Roma C, sono previste le ulteriori iniziative a tutela della sicurezza alimentare dei soggetti interessati, in attesa comunque delle successive ordinanze delle autorità competenti per la loro puntuale applicazione,
  • - fino a tali provvedimenti successivi, permangono i divieti assoluti stabiliti dall'Ordinanza n. 36/14, come già segnalato.


Il comunicato sarà aggiornato in base alle indicazioni e ai documenti che perverranno dagli organismi preposti e per ogni altra notizia utile alla popolazione interessata.



Informativa alle Imprese Alimentari

Ordinanza

 

 


[Ultimo aggiornamento il 21 Marzo 2014]

Torna Indietro


La A.S.L. Roma E non risponde di informazioni superate, imprecise e/o errate reperite mediante i motori di ricerca.