chicchi di caffè verde su un ramo
Consigli

Caffè verde: funziona davvero per dimagrire? Proprietà e utilizzo

Negli ultimi tempi, abbiamo ricevuto numerosi messaggi di richieste di informazioni relative al caffè verde. Dal momento che, come ben sai se ci segui, il mondo dei rimedi naturali è il nostro focus – soprattutto quando si parla di dimagrimento – abbiamo deciso di preparare un contenuto ad hoc.

Prima di iniziare a leggerlo ricorda sempre che il punto di riferimento per l’assunzione di integratori o altri prodotti naturali deve essere il medico di fiducia. Non prendere mai nulla senza averlo consultato prima.

caffè verde

Cos’è il caffè verde?

Prima di entrare nel vivo delle proprietà del caffè verde, vediamo bene cosa si intende quando lo si chiama in causa. Questo prodotto naturale molto apprezzato altro non è che il caffè i cui semi non sono stati sottoposti a processi di tostatura.

Ciò significa che sono contraddistinti da un alto livello di acido clorogenico, sostanza di cui parleremo in maniera approfondita nei prossimi paragrafi. Dal punto di vista fisico, i chicchi si presentano di un colore verdognolo.

Quando lo si chiama in causa, è doveroso aprire la parentesi relativa alle controindicazioni del caffè verde. In linea di massima, ce ne sono davvero poche. Nonostante questo, nei casi in cui si soffre di gastrite è bene assumerlo solamente a stomaco pieno. Quali sono, invece, i casi in cui andrebbe evitato proprio? Le situazioni in cui si ha a che fare con problematiche come la colite e la diarrea. Lo stesso discorso va fatto per il glaucoma. L’estratto di caffè verde è da evitare anche se si soffre di glaucoma o di osteoporosi. Da non dimenticare, infine, è l’attenzione al binomio caffè verde e tiroide. Quando la ghiandola succitata ha dei problemi, è bene non assumere il prodotto a cui stiamo dedicando queste righe.

Nei casi in cui non ci sono problematiche legate alla sua assunzione, sono diverse le soluzioni a cui fare riferimento. Tra queste è possibile chiamare in causa l’infuso, che si prepara pestando i semi di caffè in un mortaio e lasciandoli per qualche minuto in acqua calda prima di filtrare, ma anche integratori naturali come Enerblast. In questo frangente – così come nelle situazioni in cui si parla di prodotti come Fito Spray e Ultra Metabolismo, i benefici del caffè verde si affiancano a quelli di altri ingredienti naturali speciali, come per esempio l’estratto di garcinia.

primo piano di mani che raccolgono chicchi di caffè verde

I benefici del caffè verde

Parliamo ora delle proprietà del caffè verde. Per cominciare è il caso di rammentare che, rispetto al caffè sottoposto a procedure di torrefazione, si contraddistingue per un tenore più basso di caffeina. Questo può rivelarsi congeniale nei casi in cui si ha a che fare con una ridotta tolleranza a questa sostanza o, per ragioni legate a problematiche cardiache, ci si trova nella situazione di dover moderarne l’apporto.

In generale, il caffè verde ha anche il pro di essere meno acido, il che implica un’aggressività inferiore a carico della mucosa gastrica.

Si potrebbe andare avanti ancora molto a elencare le sue proprietà. Nell’elenco di quelle riconosciute dalla scienza troviamo l’efficacia antipertensiva, fondamentale per la salute cardiovascolare, e i benefici relativi al controllo della glicemia.

Il bello non finisce qui! A prescindere che si scelga di assumere il caffè verde in capsule – in casi come questi, si può fare riferimento a prodotti di alta qualità come Burn Pro – o in altre formulazioni, questo prodotto naturale è in grado di proteggere contro le malattie cardiovascolari.

primo piano su mano di donna che assume caffè verde in capsule

Il caffè verde e l’acido clorogenico

Come annunciato nei primi paragrafi, approfondiamo ora il binomio caffè verde e acido clorogenico, fondamentale per farsi un’idea chiara in merito alle proprietà del prodotto che stiamo descrivendo.

Quando si parla di caffè verde per dimagrire e di altre sfaccettature del protagonista di questo articolo, non si può non chiamare in causa l’acido clorogenico, un polifenolo presente in numerosi vegetali.

Nel caso specifico sul quale ci stiamo soffermando, è interessante approfondire il suo ruolo in quanto, dati scientifici alla mano, è fondamentale nell’ambito di diversi processi di natura ossidoriduttiva.

L’acido clorogenico, la cui quantità diminuisce nel momento in cui il caffè viene sottoposta a procedura di torrefazione, ha diverse proprietà. In questo novero è possibile includere la capacità di agire, riducendoli, sui livelli della pressione sanguigna, con ovvi vantaggi per la salute del cuore.

Quando si parla delle proprietà del caffè verde concentrandosi in particolare sull’acido clorogenico, è doveroso chiamare in causa la riduzione dell’assorbimento degli zuccheri a livello intestinale. Questo si traduce in una glicemia post prandiale maggiormente sotto controllo.

Ricordiamo altresì che si parla spesso di integratori di caffè verde per dimagrire (anche nel caso in cui si voglia dimagrire in menopausa) in quanto l’acido clorogenico avrebbe proprietà efficaci nella prevenzione della sindrome metabolica1.

Proseguendo con l’elenco delle sue proprietà, ricordiamo l’efficacia antibatterica e antinfiammatoria.

Il caffè verde fa dimagrire?

Eccoci davanti a una delle domande più diffuse quando si parla di prodotti naturali che favoriscono il peso forma. Sono tantissime le persone che si chiedono se il caffè verde fa dimagrire2 (a proposito, sapevi che è utilizzato anche come ingredienti di creme di bellezza come Glutei Fit?).

Sia che si scelga di assumerlo sotto forma di tisana dimagrante, sia che si opti per gli integratori brucia grassi è possibile, come già detto, apprezzare una riduzione dell’assorbimento dei carboidrati funzionale al mantenimento di peso. I picchi glicemici, come forse già sai, provocano attacchi di fame e la voglia di buttarsi su cibi ad alto contenuto di zuccheri, non certo funzionali alla forma fisica.

Inoltre, dati scientifici alla mano, il caffè verde con i suoi attivi sarebbe in grado di ottimizzare le funzioni dell’ormone adiponectina. Ormone di natura proteica, ha un ruolo fondamentale per il mantenimento della forma fisica in quanto è in grado di ottimizzare il catabolismo dei lipidi. In poche parole, ha uno straordinario effetto brucia grassi.

A chi si chiede se il caffè verde dimagrante3 sia una falso o mito o meno c’è da rispondere che gli effetti sopra citati sui meccanismi che favoriscono la perdita di peso sono veri. Fondamentale, però, è affiancare l’assunzione del prodotto sul quale ci siamo soffermati a un’alimentazione sana e a una costante attenzione all’attività fisica.

Leggi anche l’articolo dedicato allo zenzero per dimagrire e al glucomannano per dimagrire.

Bibliografia

  1. Gorji, Zahra, et al. “The effect of green-coffee extract supplementation on obesity: A systematic review and dose-response meta-analysis of randomized controlled trials.” Phytomedicine 63 (2019): 153018.
  2. Onakpoya, Igho, Rohini Terry, and Edzard Ernst. “The use of green coffee extract as a weight loss supplement: a systematic review and meta-analysis of randomised clinical trials.” Gastroenterology research and practice 2011 (2010).
  3. Buchanan, Rachel, and Robert D. Beckett. “Green coffee for pharmacological weight loss.” Journal of evidence-based complementary & alternative medicine 18.4 (2013): 309-313.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *