mestruazioni calendario
Gravidanza

Calendario mestruale e calcolo del ciclo mestruale

Purtroppo ancora oggi non tutte le donne sono al corrente di come si calcola e avviene il ciclo mestruale, ovvero conoscere il proprio calendario mestruale. Queste informazioni sono molto importanti, soprattutto se si vuole concepire un bambino.

Molte giovani donne attendono con ansia l’arrivo del ciclo mestruale ed altre invece con timore, come se fosse un evento pericoloso per la propria salute. Alcune non vedono l’ora che finalmente inizi, altre invece sperano che avvenga il più tardi possibile.

Una volta che una giovane donne sviluppa con il ciclo mestruale, è importante comprendere tutto quello che avviene. Per questo è sbagliato disinteressarsi, oppure interessarsi solo una volta che si va alla ricerca di un figlio.

Essere al corrente quando dovrebbero verificarsi le mestruazioni è importantissimo ai fini del concepimento. Ma anche conoscere quello che accade è utile a tutte le donne. Per questo ora spiegheremo in maniera dettagliata tutto quello che è importante sapere.

Che cos’è il ciclo mestruale

Quando si parla di ciclo mestruale si vuole indicare un insieme di meccanismi che conducono l’apparato femminile all’ovulazione, ovvero la maturazione della cellula ovo. La regolarità di questo evento dipende principalmente da tre strutture dell’organismo:

1. L’ipotalamo: una parte di piccole dimensioni presente nel cervello in grado di emettere la gonadropina, una sostanza che a sua volta trasmette gli ordini all’ipofisi che impartisce poi all’ovaio.

2. L’ipofisi: ghiandola dalle dimensioni ridotte presente nella scatola cranica, in grado di produrre ormoni che a loro volta regolano l’attività di tutte le altre ghiandole a secrezione interna presenti nel corpo umano, comprese le ovaie.

3. Ovaie: questi sono due piccoli organi situati nella parte inferiore della cavità addominale, che hanno la funzione di produrre ormoni, nello specifico estrogeni e progesterone, e di portare a maturazione gli ovociti, ovvero le cellule germinali femminili.
Ogni singolo ovocita si trova all’interno di una struttura che prende il nome di follicolo. Mediante gli stimoli ormonali ogni ovocita giunge a maturazione, così il follicolo si rompe liberando esternamente dall’ovaio, l’ovocita presente al suo interno.

Anche conoscere i sintomi della gravidanza è importante, scoprili ora.

Calcolo del ciclo mestruale

Il primo giorno del ciclo mestruale coincide esattamente con il primo giorno delle mestruazioni, ovvero con le perdite di sangue dall’apparato genitale femminile. Il sangue costituisce il flusso mestruale, e si manifesta a causa dello sfaldamento dell’endometrio, ovvero la membrana che riveste l’utero.

Ogni mese, fino alla menopausa, esso si prepara a raccogliere un ovulo fecondato, così da ispessire le proprie pareti ed arricchendole di vasi sanguigni. In mancanza di fecondazione dell’ovulo, tutte le cellule che compongono l’endometrio cessano di vivere, così da determinare la rottura dei capillari sanguigni presenti, dando origine alle mestruazioni.

Leggi anche Come sapere il sesso del bambino

Ovulazione 

Una volta iniziate la mestruazioni a partire dal secondo giorno incomincia la fase follicolare del ciclo, dove si verifica un aumento progressivo del sangue dei livelli estrogeni, nello specifico di estradiolo.

Tutto questo avviene come conseguenza delle variazioni ormonali, che determinano ispessimento dell’endometrio progressivo, che si prepara ancora una volta ad accogliere l’eventuale fecondazione dell’ovulo.

Intorno al giorno 14° del ciclo, si manifesta l’ovulazione, dove il follicolo scoppia e l’ovocita così facendo si rende disponibile per un eventuale incontro con gli spermatozoi maschili.

Cosa avviene senza concepimento e cos’è la fase luteale

Se la donna intorno al 24° giorno non è ancora rimasta incinta, si esaurisce la funzione del corpo luteo, così da far calare i livelli di progesterone ed estrogeno in maniera molto rapida. Tale meccanismo, innesca dopo circa quattro giorni, lo sfaldamento dell’endometrio, e di conseguenza il verificarsi di nuove mestruazioni. A questo punto, il ciclo ricomincia dal principio.

Una volta terminata l’ovulazione, il corpo femminile entra nella fase luteale, chiamata così perché quello che resta del follicolo si trasforma in una ghiandola che prende il nome di corpo luteo, in grado di produrre estrogeni e progesterone, che come abbiamo più volte accennato, sono due importanti ormoni utili al concepimento. Proprio a causa loro, le pareti dell’endometrio si ispessiscono.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *