Come cambiare le proprie abitudini
Salute della Mente

Come cambiare le proprie abitudini: 5 consigli per riuscire in fretta

Le abitudini sono dure a morire. Soprattutto, dispiace dirlo, quelle negative. Ma a tutto può esserci un rimedio. Basta semplicemente volerlo e metterci d’impegno. Ecco, quindi, cinque consigli per provare a cambiare le tue abitudini. E rivoluzionare in meglio la tua vita. Prima, però, ti consiglio di leggere questa ricerca su come le abitudini si formano1.

1 – Alzarsi la mattina presto

C’è chi sostiene che sia semplicemente una componente genetica. Ma, in realtà, è forse una forzatura. Alzarsi la mattina presto è semplicemente uno stile di vita da prendere a modello. E, quindi, è necessario farlo il prima possibile. Capiamo che, ovviamente, dopo una serata il sabato sera, tu la domenica mattina non vuoi far altro che dormire.

Ma se capita una solta volta a settimana può anche andare bene per alcuni versi. In realtà, però, mettere la sveglia presto dà innumerevoli benefici, come ad esempio quello di non dover rivoluzionare il proprio bioritmo.

Anzi, pensa soltanto al fatto che se ti svegli tardi la mattina tu hai perso almeno metà giornata e, nella restante, dovrai fare tutto ciò che è importante per te.

Ogni giorno, è una corsa contro il tempo.

2 – Fare attività fisica

I benefici di un’attività fisica regolare sul proprio organismo sono ormai accertati da tutti2. Non c’è studio che non confermi ciò. Ma, comunque, non è soltanto un beneficio estetico e salutare.

Svolgere un’attività fisica ti permette di dimenticare, almeno per qualche ora, i momenti bui o, comunque, di evadere dalla classica routine. Non solo: in quegli istanti, ad esempio quando corri, sei da solo e puoi riflettere nella maniera migliore sulle scelte che vorrai e dovrai fare.

Senza dimenticare che può essere anche un ottimo anti stress. Molte volte, infatti, lo stress è derivato da una sorta di mancanza di valvola di sfogo. Ebbene, quella valvola può essere anche un’ora in palestra.

Non ci credi? Allora provaci subito!

3 – Stai meno sui social

Questo è un consiglio che non viene mai applicato. Quando, probabilmente, dovrebbe essere quello più seguito. Il fatto è che i social network possono essere il meglio o il peggio che ci possa essere. A seconda dell’uso.

Se vuoi creare una comunità, oppure incontrare un amico lontano o chicchessia, allora sono il top. Ma se poi diventano una dipendenza allora è qui che nascono i problemi. Pensa, giusto per fare un esempio, alle tante distrazioni che hai mentre stai studiando soltanto per vedere una notifica su Instagram o Facebook (per non parlare di WhatsApp).

Oppure, quante volte ti è capitato di vedere un gruppo di amici che stava con il capo dritto al cellulare piuttosto che guardarsi in faccia e parlare? Troppe volte? Allora capisci quanto il problema sia effettivamente grande. Quindi, spegni quel cellulare quando sei in compagnia con delle amiche a bere una bella tisana rilassante o devi studiare. E vedrai come la tua produttività (e il divertimento) salirà alle stelle.

4 – Leggi di più

Di aforismi dedicati a chi legge ce ne sono parecchi. Noi, però, al di là delle tante citazioni, vogliamo sottolineare i vantaggi della lettura. Ne citiamo solo alcuni, perché ne sono sicuramente di più.

Innanzitutto, leggere ti fa aprire la mente e viaggiare con il pensiero. E, in tempi di Covid-19 dove la vacanza non sempre è possibile, non è certamente una cosa da poco.

Non solo: hai mai sentito parlare di anafalbetismo di ritorno? Si tratta di quelle persone che, magari, hanno studiato, ultimato gli studi ma non hanno ‘rafforzato’ il loro cervello. Nel senso che non leggono più e non si acculturano.

In questo caso, il cervello è come se si spegnesse e tornano in una condizione simile all’anafalbetismo. Capita, ad esempio, quando non riesco a comprendere un testo complesso.

Inoltre, leggere ti permette di isolarti dal mondo che ti ci circonda. E, soprattutto in periodi in cui vuoi un po’ di pace, non è certo un qualcosa da sottovalutare.

5 – Guarda la vita in una prospettiva diversa

Il quinto consiglio per cambiare le proprie abitudini è guardare la vita in una prospettiva diversa. Capita spesso che, a fronte di situazioni negative, ci si abbatte, ci si chiude in se stessi o, comunque, si preferisce dare la colpa all’altro, al destino, al fato.

Ecco, cambia subito il tuo angolo di visuale e pensa subito se tu sei davvero esente da colpe. Devi comprendere se tu non abbia contribuito o meno a far nascere quella situazione che tanto detesti.

O, ancora, quando succede qualcosa di brutto, i momenti successivi sono i più difficili e ci può stare che tu possa lasciarti andare in imprecazioni o, comunque, abbatterti, senza voler uscire di casa.

Ma, dopo, devi prendere in mano la situazione e fare tesoro di ciò che è successo. In ogni buio c’è sempre un pizzico di luce. Sta a te cercarla, trovarla e vedere dove sta. Perché, quella stessa luce, sarà la chiave decisiva per migliorarti come persona e vivere una vita migliore.

Fonti: https://www.efficacemente.com/

Bibliografia

  1. Smith KS, Graybiel AM. Habit formation. Dialogues Clin Neurosci. 2016 Mar;18(1):33-43. doi: 10.31887/DCNS.2016.18.1/ksmith. PMID: 27069378; PMCID: PMC4826769.
  2. Benefits of Physical Activity

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *