qi test
Salute della Mente

Come si calcola il QI? Test quoziente intellettivo

Intelligenza e QI (quoziente intellettivo)

L’intelligenza è una facoltà comune a tutti gli uomini, ma ognuno si differenzia per il livello e la qualità delle sue facoltà intellettive.

Lo sviluppo in misura maggiore o minore rispetto agli altri dell’intelligenza dipende anche dall’ambiente in cui si vive, soprattutto se è particolarmente stimolante oltre, naturalmente, a una predisposizione genetica che sembrerebbe avere un peso rilevante.

Persino tra diversi gruppi etnici ci possono essere delle diversità, in questo caso non si parla di minore o maggiore punteggio, ma di differenze nell’approccio al reale, del modo di interrogarsi per riuscire nell’obiettivo.

Il quoziente di intelligenza, negli ultimi anni, è ormai diventato un tormentone, perché sembra che dalla misurazione delle facoltà intellettive si possa capire tanto di una persona, a partire dalle attitudini per arrivare alla possibilità di essere colpiti da particolari malattie.

In questo caso, però, non bisogna lasciarsi influenzare da credenze che di razionale hanno ben poco, infatti, stiamo parlando di misurazione online di quoziente intellettivo.

Come si misura il QI e, soprattutto, che cos’è il QI o quoziente intellettivo?

L’enigma svelato del QI

Il quoziente di intelligenza si ottiene attraverso il rapporto tra età anagrafica ed età mentale.

A ogni età corrisponde un determinato livello di intelligenza, è ovvio che un bambino non può avere lo stesso quoziente di un adulto e viceversa, perché una persona che ha completato il suo percorso di crescita se ha un QI coincidente con quello di un bambino, molto probabilmente è affetto da un ritardo mentale.

Non sempre, tuttavia, si raggiungono risultati lusinghieri, specialmente la prima volta. Infatti, bisogna entrare immediatamente nel meccanismo del calcolo, della visualizzazione e del ragionamento, per cui esercizi che si svolgono per la prima volta possono risultare abbastanza ostici.

Sapere di avere un QI elevato può apportare benefici alla vita di tutti i giorni?

Sicuramente entra in gioco anche una componente psicologica, per cui rendersi conto di riuscire a risolvere gli enigmi abilmente racchiusi nel test di intelligenza, trasmette una sensazione piacevole che rafforza l’autostima.

Strumenti e modalità di calcolo del QI

Per stabilire, dunque, l’età mentale, ci sono diversi strumenti, come, ad esempio, la  scala Wechsler-Bellevue.

Si effettuano dei test ed i punteggi conseguiti devono essere divisi per l’età e successivamente moltiplicati per 100, sembra un calcolo difficile, ma in realtà non lo è, anche perché il punteggio cresce progressivamente con l’età ed è facile stabilire immediatamente se c’è coincidenza o meno.

Si parla tanto di relativismo della misurazione, ma, in linea di massima, se i test sono accurati e certificati come questo ufficiale Mensa disponibile all’indirizzo www.testqionline.com, e se si effettuano con la massima concentrazione da parte delle persone coinvolte, allora, si può avere una risposta abbastanza attendibile, ottenendo, in tal modo, delle informazioni utili sul quoziente intellettivo quantificato attraverso le misurazioni canoniche.

La quantificazione del livello è resa possibile attraverso l’esecuzione di una batteria di prove solitamente diversificate, dirette a individuare, con un buon margine di approssimazione le capacità linguistiche, logiche e analitiche. Di solito viene utilizzato il quesito a risposta multipla, ma si può anche chiedere di ricordare la successione di alcuni elementi, memorizzandone la sequenza. Sono molto apprezzati anche i test lessicali e le attività direte alla visualizzazione spaziale.

E’ inutile negarlo, anche una buona formazione può incidere sullo sviluppo dell’ intelligenza perché contribuisce a fornire gli strumenti per la risoluzione di specifiche prove.

Intelligenza media o super?

Avere un’intelligenza fuori dalla media, significa essere in possesso di un QI molto elevato che supera il 100, punteggio che accomuna buona parte delle persone. Naturalmente, il risultato non deve essere considerato un valore assoluto perché entrano in gioco le variabili che creano inevitabilmente delle condizioni tali da  alterare la veridicità del punteggio ottenuto.

Test Qi gratis online?

Quali sono i diversi tipi di test del QI?

Naturalmente, può capitare che un bambino di 5-6 anni che dovrebbe avere punteggio non elevatissimo tocchi punti di eccellenza, livello corrispondente a soggetti più grandi, che cosa significa in questo caso? Il bambino è un genio? Non necessariamente, infatti, se è vero che un risultato non proprio esaltante non significa necessariamente uno scarso livello di intelligenza, è altrettanto vero il contrario.

Cosa significa, dunque?  I test di misurazione non possono essere considerati attendibili? No, anzi, sono talmente attendibili che i risultati, inevitabilmente, evidenziano anche i momenti di mancata concentrazione, di disimpegno, per così dire, che inducono a dare risposte frettolose e non ragionate.

Il test non può indicare in modo chiaro se la nostra intelligenza è una dote innata o il risultato di una serie di esercizi di logica che permettono di acquisire maggiore velocità nell’effettuare determinate operazioni. In ogni caso, lo svolgimento dei test rappresenta un allenamento formidabile, in grado di mettere in moto tutti i neuroni, favorendo quella plasticità cerebrale che è alla base della rigenerazione delle cellule nervose.

L’IQ test, in lingua inglese, si compone di 39 quesiti a risposta multipla a tempo, alcuni non gli attribuiscono sufficiente rigore scientifico, in quanto si tratta di un software, ma, al di là di questo dettaglio è sicuramente attendibile in linea di massima.  Naturalmente, se non conoscete l’inglese, non disperate, ne sono disponibili tanti in italiano anche in rete con un buon livello di definizione del QI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *